Siti palafitticoli preistorici delle alpi: Fiavé-Lago Carera

Voti, Commenti e Esperienze utente
Dai una valutazione (da 1 a 5)
0.000
Luogo
Unnamed Road

Siti palafitticoli preistorici delle alpi: Fiavé-Lago Carera

(Italia/Austria/Francia/Germania/Svizzera/Slovenia)

Data iscrizione: 2011
Ref. 1318

Luogo facente parte del sito multi seriale : Siti palafitticoli preistorici delle alpi

Il sito multi seriale è costituito da 111 siti. Di seguito i siti italiani (19):

ID Name & Location State Party Coordinates Property Buffer Zone
1363-091 Palù di Livenza – Santissima Italy N46 1 18.27
E12 28 52.13
13.48 ha 86.72 ha
1363-092 Lavagnone Italy N45 26 11.09
E10 32 14.68
6.04 ha 14.45 ha
1363-093 San Sivino, Gabbiano Italy N45 32 7.94
E10 33 27.94
1.85 ha 3.46 ha
1363-094 Lugana Vecchia Italy N45 27 30.12
E10 38 36.80
2.59 ha 11.16 ha
1363-095 Lucone Italy N45 33 3.33
E10 29 17.19
7.66 ha 68.2 ha
1363-096 Lagazzi del Vho Italy N45 6 27.54
E10 23 34.71
2.77 ha 18.46 ha
1363-097 Bande – Corte Carpani Italy N45 22 16.88
E10 35 9.61
7.33 ha 36.4 ha
1363-098 Castellaro Lagusello – Fondo Tacoli Italy N45 22 9.34
E10 38 3.13
1.23 ha 59.04 ha
1363-099 Isolino Virginia-Camilla-Isola di San Biagio Italy N45 48 43.25
E8 43 5.02
3.79 ha 25.07 ha
1363-100 Bodio centrale o delle Monete Italy N45 47 47.15
E8 45 20.19
1.67 ha 28.55 ha
1363-101 Il Sabbione o settentrionale Italy N45 47 58.62
E8 38 55.64
1.18 ha 9.61 ha
1363-102 VI.1-Emissario Italy N45 25 5.74
E8 1 22.44
5.86 ha 852.77 ha
1363-103 Mercurago Italy N45 44 1.71
E8 33 7.60
5.16 ha 270.06 ha
1363-104 Molina di Ledro Italy N45 52 26.86
E10 45 54.05
0.78 ha 2.31 ha
1363-105 Fiavé-Lago Carera Italy N45 59 24.35
E10 49 51.55
10.7 ha 73.92 ha
1363-106 Belvedere Italy N45 27 22.71
E10 39 30.31
2.52 ha 12.46 ha
1363-107 Frassino Italy N45 26 5.17
E10 39 47.51
1.48 ha 31.19 ha
1363-108 Tombola Italy N45 10 46.35
E11 12 40.50
1.51 ha 123.76 ha
1363-109 Laghetto della Costa Italy N45 16 10.84
E11 44 32.68
1.56 ha 6.52 ha
Mappa multimediale con tutti i siti interessati:  Siti palafitticoli preistorici delle alpi

 

Descrizione:

Già nota nella seconda metà del XIX secolo, l’area archeologica  palafitticola della torbiera di Fiavè Carera è stata sottoposta a scavi sistematici tra 1969 e 1975 (direttore: Renato Perini ) e ad una ricerca paleo- ambientale nel corso negli anni ’80 e ’90 del XX secolo (coordinamento: Franco Marzatico ).

Oltre a tracce di frequentazione di età Mesolitica sono stati rinvenuti diversi tipi di insediamenti stabili pre-protostorici. Il più antico di questi    (Fiavè 1 – Tardo Neolitico; 3800-3600 a.C.) presenta abitazioni su terraferma e su bonifica spondale. A poche decine di metri di distanza è stato identificato un insediamento palafitticolo con abitazioni sopraelevate sull’acqua, risalente alla fine del Bronzo Antico ( Fiavè 3; 1800-1650/1600 a.C.) e all’inizio del Bronzo Medio (Fiavè 4-5; 1650/1600 – 1550 a.C.) . Nell’area scavata sono stati individuati più di 800 pali, prevalentemente di conifera e lunghi fino a 9-10 m, piantati nel fondale per una profondità di 5 m – 6 m. Al di sopra dei depositi della fase Fiavè 1 è stato rilevato un insediamento datato al Bronzo medio (Fiavè 6 –  Bronzo Medio; 1550-1350). Le abitazioni erano costruite in parte direttamente a terra e in parte sopraelevate sull’acqua attraverso una particolare struttura costituita da pali verticali vincolati ad un reticolo ortogonale di travi adagiate sul fondo lacustre. L’area dell’insediamento era circondata da una palizzata .

Nella tarda età del bronzo (Fiavé 7; 1350-1200 a.C.) un nuovo villaggio è stato costruito su terrazzamenti artificiali sul versante di un rilievo morenico al margine meridionale del bacino. La riva del lago era tuttavia ancora frequentata.

I materiali ceramici sono riconducibili ad aspetti locali della cultura Polada (antica età del Bronzo) e, nel Bronzo medio, alle facies del Garda meridionale. L’attività metallurgica è indicata da crogioli e matrici in pietra. Sono state anche rinvenute alcune perle in ambra di origine baltica.

Infine, ritrovamenti sporadici indicano altre forme di frequentazione durante il Bronzo Finale (spillone in bronzo tipo Fiavè ) e la fine dell’età del Ferro (ceramica , utensili in ferro e armi).

Fonte testto e foto: http://www.unescopalafitteitalia.beniculturali.it/

Cronologia

Fiavé 1 (Tardo Neolitico): I metà del IV millennio a.C.; Fiavè 2 (Bronzo Antico): XXII-XXI sec. a.C.? Fiavè 3: XVIII–prima metà del XVII sec.a.C.; Fiavè 4 (Bronzo Medio) fine XVII–XVI sec.a.C.; Fiavè 5 XVI sec.a.C.; Fiavè 6: XV–I metà XIV sec.a.C.; Fiavè 7 (Bronzo Recente) II metà XIV sec.a.C.–XIII sec.a.C.

mappe:  Sites palafittiques

(Fonte: whc.unesco.org/ Wikipedia)

Link whc.unesco.org: http://whc.unesco.org/en/list/1318/

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Foto: http://www.unescopalafitteitalia.beniculturali.it/

Contributi informativi:  Ignazio Caloggero, whc.unesco.org

Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente). Pertinente solo se riferito a beni tangibili con indirizzo associato.
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione