Palermo Arabo Normanna e le Cattedrali di Cefalù e Monreale: Palazzo Reale e Cappella Palatina

Voti, Commenti e Esperienze utente
Dai una valutazione (da 1 a 5)
0.000
Luogo
1 Piazza del Parlamento
Palermo Arabo Normanna e le Cattedrali di Cefalù e Monreale: Palazzo Reale o dei Normanni e Cappella Palatina
Data iscrizione: 2015
Ref: 1487
Il sito fa parte del sito multiseriale: Palermo Arabo Normanna e le Cattedrali di Cefalù e Monreale
I siti interessati sono (9 siti):
  • Palermo
    • Palazzo Reale e Cappella Palatina
    • Palazzo Zisa
    • Cattedrale di Palermo
    • Chiesa di San Giovanni degli Eremiti
    • Chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio
    • Chiesa di San Cataldo
    • Ponte dell’ammiraglio
  • Duomo di Monreale
  • Duomo di Cefalù

Breve descrizione del sito

Palazzo Reale

L’ingresso principale si trova in Piazza Parlamento, quello carraio e quello turistico su piazza Indipendenza, di fronte Palazzo d’Orleans, sede della presidenza della Regione siciliana.

Il Palazzo Reale di Palermo, sede imperiale ai tempi di Federico II e Corrado IV è oggi conosciuto come Palazzo dei Normanni ed è la sede dell’Assemblea regionale siciliana. IL Palazzo fu costruito durante la denominazione araba (IX secolo) sopra i resti di precedenti insediamenti punici, le cui tracce sono tuttora visibili nei sotterranei. Con l’arrivo dei normanni, il Palazzo fu ampliato e nel  1132 durante il regno di Ruggero II, fu costruita la Cappella Palatina ed altre strutture: la Torre Pisana, sede della stanza del Tesoro, e la Torre della Gioaria, che ospita al piano inferiore la sala degli Armigeri e al piano superiore la sala di re Ruggero decorata a mosaico e la sala dei Venti. Il secondo piano del palazzo ospita la Sala d’Ercole con gli affreschi Giuseppe Velasco (dal 1947 questa sala è sede dell’Assemblea regionale siciliana), la Sala Gialla e la Sala dei Viceré.

Le sale sono collegate alla cosiddetta cripta da due scale laterali. La cripta è una chiesa di origine  bizantina

Cappella Palatina

La Cappella Palatina è una basilica a tre navate dedicata ai santi Pietro e Paolo fu fatta costruire per volere di Ruggero II e venne consacrata il 28 aprile 1140 come chiesa della famiglia reale.

Le tre navate sono separate da colonne in granito e marmo a capitelli compositi che sorreggono una struttura di archi ad ogiva. Completa la costruzione la cupola, eretta sopra le tre absidi del santuario. La cupola e il campanile originariamente erano visibili dall’esterno prima di venire inglobate nel Palazzo Reale in seguito alle costruzioni successive.

La cupola, il transetto e le absidi sono interamente decorate nella parte superiore da mosaici bizantini, raffiguranti il Cristo Pantocratore benedicente, l’immagine di maggiore impatto della cappella, gli evangelisti e scene bibliche varie.

Il soffitto in legno della navata centrale e le travature delle altre navate sono decorate con intagli e dipinti di stile arabo. In ogni spicchio sono presenti stelle lignee con rappresentazioni di animali, danzatori e scene di vita della corte islamica e del paradiso com’è descritto nel Corano

Area Web dettagliata sul sito La Sicilia in Rete: Palermo Arabo Normanna e le Cattedrali di Cefalù e Monreale

Mappa multimediale con tutti i siti interessati: Archivio Palermo Arabo Normanna e le Cattedrali di Cefalù e Monreale

Link whc.unesco.org: http://whc.unesco.org/en/list/1487/

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Foto: Ignazio Caloggero

Contributi informativi:  Ignazio Caloggero, whc.unesco.org

Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente). Pertinente solo se riferito a beni tangibili con indirizzo associato.
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione