Geoparco delle colline metallifere Grossetane

Voti, Commenti e Esperienze utente
Dai una valutazione (da 1 a 5)
0.000
Luogo
106 Strada Provinciale Gavorranese
Geoparco delle colline metallifere Grossetane

Il Parco Minerario Toscano UNESCO Global Geopark si trova nel nord della provincia di Grosseto in Toscana, nel centro Italia. Il territorio delle Colline Metallifere, si estende tra le province di Grosseto e Livorno in Toscana, un’area prevalentemente collinare, coperta da estese aree boschive su una superficie di 1087 km2.

Le caratteristiche geologiche del Geoparco sono il risultato della lunga e complessa evoluzione geologica della Toscana meridionale associata principalmente alla formazione della catena montuosa locale (catena appenninica). L’orogenesi appenninica ha determinato nella Toscana meridionale la traslazione e la sovrapposizione, da SW a NE, di unità tettoniche di diverse aree di sedimentazione e paleogeografia: dominio ligure, dominio subliguriano, dominio toscano. Il dominio ligure era un bacino oceanico formato da rocce magmatiche ultrafemiche e femiche (ofioliti) ricoperte da una successione sedimentaria depositata in un ambiente marino profondo. I domini subliguri e toscani erano ambienti epicontinentali costituiti da un basamento metamorfico sottostante una copertura sedimentaria.

Le caratteristiche geologiche dell’area sono il risultato della lunga e complessa storia geologica della Toscana meridionale e della formazione della catena appenninica. Questo territorio abbraccia l’area delle Colline Metallifere, uno dei distretti minerari più importanti d’Italia. In questa zona sono presenti diversi corpi solfuri che per grado e dimensioni sono stati intensamente sfruttati dall’età remota all’età moderna per la produzione di piombo, zinco, rame, argento, ferro, pirite, allume e lignite.

Visitando il Geoparco, si possono sperimentare processi geologici attivi come sorgenti termali, getti di gas e vapore e piscine termali, che negli ultimi 200 anni sono state utilizzate per la produzione di boro ed elettricità. Inoltre si possono trovare antiche rocce frane sottomarine, prove di un antico oceano (250 milioni di anni fa) e bellissimi fossili del Cretaceo (150 milioni di anni fa).

Il paesaggio agricolo a ridosso della costa è attraversato da canali di scolo che hanno interessato in maniera consistente la pianura principalmente nell’Ottocento e nella prima metà del Novecento. Sul terreno più elevato prevalgono vaste aree di foresta.

Sostenere le comunità locali
Il Geoparco copre sette comuni: Follonica, Scarlino, Gavorrano, Massa Marittima, Montieri, Monterotondo Marittimo, Roccastrada. La densità di popolazione è relativamente bassa (46.030 abitanti; 42,34 abitanti / km2).

L’attività mineraria si è svolta principalmente nel periodo medievale e nel XIX-XX secolo. Alla fine del XX secolo le ultime miniere furono chiuse.

I gateway offrono diversi servizi: informazioni sui siti, i loro servizi e le loro attività, percorsi museali, visite guidate (anche all’interno delle miniere), attività di animazione, laboratori e attività didattiche, hosting di mostre e mostre, hosting di eventi, vendita di materiale informativo e didattico Materiale. I visitatori possono scoprire il mondo minerario, il patrimonio geologico, il paesaggio storico, la storia delle attività minerarie e, soprattutto, l’identità del territorio delle Colline Metallifere. Le aree boschive fanno parte per la maggior parte di riserve naturali e sono rese fruibili attraverso un’efficiente rete di sentieri escursionistici che consentono ai visitatori di raggiungere la maggior parte dei siti archeologici, minerari e geologici.

L’UNESCO Global Geopark si ispira al concetto di sostenibilità che pone attenzione alle problematiche ambientali, economiche, sociali e culturali del territorio. Si avvale di guide ambientali che seguono una formazione specialistica annuale. LEA-La Finoria International Center for ESD è il partner operativo dell’UNESCO Global Geopark che lavora con scuole provenienti da tutta Europa. Un team di educatori molto preparati offre circa 70 diversi percorsi di discente adatti a diverse età dai tre anni fino agli adulti. La maggior parte delle attività si basa sull’apprendimento attraverso attività e metodologie di apprendimento cooperativo. Nel 2014 l’UNESCO Global Geopark ha ricevuto la Carta Europea per la Certificazione del Turismo Sostenibile ed è profondamente impegnato dal suo coinvolgimento attivo di vari stakeholder nell’attuazione della sua strategia di sviluppo sostenibile.

(Fonte testo: http://www.unesco.org/new/en/natural-sciences/environment/earth-sciences/unesco-global-geoparks/)

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Foto: web

Contributi informativi:  Ignazio Caloggero, https://www.minambiente.it/,  https://en.unesco.org/biosphere

Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente). Pertinente solo se riferito a beni tangibili con indirizzo associato.
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione