Foreste primordiali dei faggi: Coppo del Principe

Voti, Commenti e Esperienze utente
Dai una valutazione (da 1 a 5)
0.000
Foreste primordiali dei faggi dei Carpazi e di altre regioni d’Europa: Coppo del Principe
Albania/Austria/Belgio/Bulgaria/Croazia/Germania/Italia/Romania/Slovacchia/Slovenia/Spagna/Ucraina
Data iscrizione: 2007. Estensione nel 2017
Ref: 1133ter
Luogo rientrante nel sito multi seriale (78) denominato: Foreste primordiali dei faggi dei Carpazi e di altre regioni d’Europa
I siti italiani sono 10:
1133ter-040 Abruzzo, Lazio & Molise – Valle Cervara Italy N41 49 56
E13 43 43
119.7 ha 751.61 ha
1133ter-041 Abruzzo, Lazio & Molise – Selva Moricento Italy N41 50 49
E13 42 20
192.7 ha
1133ter-042 Abruzzo, Lazio & Molise – Coppo del Morto Italy N41 51 37
E13 50 48
104.71 ha 415.51 ha
1133ter-043 Abruzzo, Lazio & Molise – Coppo del Principe Italy N41 47 15
E13 44 39
194.49 ha 446.62 ha
1133ter-044 Abruzzo, Lazio & Molise – Val Fondillo Italy N41 45 15
E13 53 9
325.03 ha 700.95 ha
1133ter-045 Cozzo Ferriero Italy N39 54 21
E16 6 4
95.74 ha 482.61 ha
1133ter-046 Foresta Umbra Italy N41 48 27
E15 58 40
182.23 ha 1,752.54 ha
1133ter-047 Monte Cimino Italy N42 24 31
E12 12 11
57.54 ha 87.96 ha
1133ter-048 Monte Raschio Italy N42 10 25
E12 9 40
73.73 ha 54.75 ha
1133ter-049 Sasso Fratino Italy N43 50 40
E11 48 11
781.43 ha 6,936.64 ha
Descrizione

Le faggete di Coppo del Principe e di Coppo del Morto compongono i cinque nuclei di faggete vetuste ricadenti in una superficie di oltre 1000 ettari nell’area protetta del parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, tra i comuni di Opi (Cacciagrande e valle Jancino in Val Fondillo), Lecce nei Marsi (Selva Moricento) e Villavallelonga (Val Cervara), riconosciuti patrimonio mondiale dell’umanità, nel contesto delle foreste primordiali dei faggi dei Carpazi e di altre regioni d’Europa. Le faggete vetuste rappresentano il primo riconoscimento UNESCO della regione Abruzzo deciso a Cracovia il 7 luglio 2017.

Entrambe si sono sviluppate da oltre 500 anni su calcare risalente al Mesozoico[5]. La faggeta di Coppo del Principe ricade interamente nel territorio comunale di Pescasseroli, nella località Difesa di Pescasseroli, su 195 ettari. Deve il nome alle battute di caccia di inizio Novecento organizzate nella riserva dell’alta val di Sangro per i reali di Casa Savoia. La faggeta di Coppo del Morto, situata più a nord, occupa 105 ettari di cui circa 10 ricadono nel comune di Scanno con uso civico spettante ai residenti di Pescasserol

(Fonte: whc.unesco.org)

 

Link whc.unesco.org: http://whc.unesco.org/en/list/1133/

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Foto: Di Ra Boe – Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=9486191

Contributi informativi:  Ignazio Caloggero, whc.unesco.org

Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente). Pertinente solo se riferito a beni tangibili con indirizzo associato.
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione