Città di Vicenza e le ville palladiane del Veneto: Vicenza

Voti, Commenti e Esperienze utente
Dai una valutazione (da 1 a 5)
0.000
Luogo
Vicenza
Città di Vicenza e le ville palladiane del Veneto: Vicenza
Data iscrizione: 1994-1996
Ref: 712bis
Sito facente parte del sito multiseriale: Città di Vicenza e le ville palladiane del Veneto 
I siti interessati sono 25):
ID Name & Location
712-001 City of Vicenza (including 23 buildings constructed by Palladio)
712-002 Villa Trissino, now Trettenero, Cricoli
712-003 Villa Gazzotti Grimani
712-004 Villa Almerico Capra, called
712-005 Villa Angarano
712-006 Villa Caldogno
712-007 Villa Chiericati
712-008 Villa Forni Cerato
712-009 Villa Godi Malinverni
712-010 Villa Pisani Ferri
712-011 Villa Pojana
712-012 Villa Saraceno
712-013 Villa Thiene
712-014 Villa Trissino
712-015 Villa Valmarana Zen
712-016 Villa Valmarana Bressan
712-017 Villa Badoer called
712-018 Villa Barbaro
712-019 Villa Emo
712-020 Villa Zeno
712-021 Villa Foscari, called
712-022 Villa Pisani
712-023 Villa Cornaro
712-024 Villa Serego
712-025 Villa Piovene
Mappa multimediale con tutti i siti interessati: Archivio Città di Vicenza e le ville palladiane del Veneto

Descrizione:

La città di Vicenza e le ville palladiane del Veneto è un sito seriale comprendente la città di Vicenza e ventiquattro ville palladiane sparse nel Veneto. Inscritto nella Lista del Patrimonio Mondiale nel 1994, il sito comprendeva inizialmente solo la città di Vicenza con i suoi ventitré edifici attribuiti al Palladio, oltre a tre ville extra muros. Ventuno ville situate in diverse province sono state successivamente incluse nell’ampliamento del sito del 1996.

Fondata nel II secolo a.C. nell’Italia settentrionale, Vicenza prosperò sotto il dominio veneziano dall’inizio del XV alla fine del XVIII secolo. L’opera di Andrea Palladio (1508–80), basata su uno studio dettagliato dell’architettura classica romana, conferisce alla città il suo aspetto unico. I palazzi, o case di città, sono stati inseriti nel tessuto urbano della città medievale, creando insiemi pittoreschi e facciate stradali continue in cui lo stile gotico veneto si combina con l’articolato classicismo del Palladio.

La definitiva villa di campagna palladiana sintetizza, sia figurativamente che materialmente, gli aspetti funzionali della gestione del terreno e l’auto-glorificazione aristocratica del proprietario. Il suo nucleo è la casa-tempio, abbellita da uno scalone monumentale e coronata da un frontone sorretto dalle colonne della loggia. I portici si estendono lungo le ali a partire dall’edificio principale e spesso terminano con torri. Le diverse componenti sono collegate da un linguaggio classico comune e sono ordinate secondo una gerarchia ben definita.

Vicenza è ampiamente, e con giustificazione, conosciuta come la città di Palladio. Tuttavia, era la figura centrale in un tessuto urbano che risale all’antichità e in avanti fino al neoclassicismo. Come tale, Vicenza ha acquisito uno status mondiale che è stato a lungo riconosciuto e riflesso nella letteratura di storia dell’architettura e dell’arte. Basando le sue opere sullo studio intimo dell’architettura classica romana, Palladio divenne l’ispirazione per un movimento senza paralleli nella storia dell’architettura.

Vicenza, culla di questo movimento, conserva molti degli edifici originali del Palladio e come tale è una sopravvivenza unica di un concetto umanista totale basato su un’interpretazione vivente dell’antichità. La proprietà estende il riconoscimento del Valore Universale Eccezionale dell’opera di Andrea Palladio alle altre manifestazioni del suo genio creativo in Veneto, coprendo la sua versatilità nell’applicare i suoi principi a contesti sia rurali che urbani.

 

(Fonte: whc.unesco.org)

Link whc.unesco.org: http://whc.unesco.org/en/list/712/

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Foto: Unesco.org

Contributi informativi:  Ignazio Caloggero, whc.unesco.org

Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente). Pertinente solo se riferito a beni tangibili con indirizzo associato.
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione