Centro Storico di Roma, proprietà extraterritoriali della Santa Sede e San Paolo fuori le Mura

Voti, Commenti e Esperienze utente
Dai una valutazione (da 1 a 5)
0.000
Luogo
colosseo
Centro Storico di Roma, proprietà extraterritoriali della Santa Sede e San Paolo fuori le Mura
Data iscrizione: 1980. Estensione 1990 (modifiche minori di confine 2015)
Ref: 91 ter
Italia/Vaticano
Descrizione:
Il sito UNESCO riguarda l’intero Centro Storico della Città di Roma all’interno della cerchia delle mura cittadine con la loro estensione più ampia risalente al XVII secolo, nonché il complesso della Basilica di San Paolo fuori le Mura. Il sito, complesso e stratificato, comprende straordinarie aree archeologiche innestate all’interno del tessuto urbano a formare un insieme fortemente caratterizzante. Fondata, secondo la leggenda, da Romolo e Remo nel 753 a.C. sulle sponde del fiume Tevere, Roma è stata dapprima il centro della Repubblica Romana, poi dell’Impero Romano ed è diventata la capitale del mondo cristiano nel IV secolo. Alla Roma Antica, infatti, a partire dal IV secolo succede la Roma Cristiana, e successivamente quella dei Papi, da Niccolò V (1447-55) a Pio IX (1846-78). La città Cristiana si stratifica su quella antica usando spazi, edifici e materiali. Dal XV secolo i Pontefici promuovono un profondo rinnovamento urbanistico della città e della sua immagine attraverso il Classicismo Rinascimentale prima e il Barocco poi. Dalla sua fondazione è stata continuamente collegata alla storia dell’umanità. Come capitale di un Impero che dominò il Mediterraneo per molti secoli, Roma divenne, inoltre, la capitale spirituale del mondo cristiano.

Criteri iscrizione

  • (i): Il Sito Unesco comprende una serie di strutture di incomparabile valore artistico, prodotte in quasi tremila anni di storia: dai monumenti dell’antichità (come il Colosseo, il Pantheon e il complesso del Foro Romano e dei Fori Imperiali) alle fortificazioni costruite nei secoli (come le mura della città e Castel Sant’Angelo), ai progetti urbani delle età rinascimentale e barocca fino ai tempi moderni (come l’area sistina con il sistema del Tridente, da Piazza del Popolo a Piazza di Spagna e Piazza Navona) agli edifici civili e religiosi con la ricchezza delle loro decorazioni pittoriche e scultoree (come il Campidoglio, Palazzo Farnese, Palazzo del Quirinale, l’Ara Pacis, le Basiliche maggiori come San Giovanni in Laterano, Santa Maria Maggiore e San Paolo fuori le mura), realizzate da alcuni fra i più grandi artisti di tutti i tempi;
  • (ii): le opere presenti a Roma hanno avuto un’influenza decisiva attraverso i secoli sullo sviluppo dell’urbanistica, dell’architettura, della tecnologia e delle arti ovunque nel mondo. Le realizzazioni di età romana nel campo dell’architettura, pittura e scultura sono state modello universale non solo nell’antichità ma per i successivi periodi del Rinascimento, del Barocco e del Neoclassico. Gli edifici classici, le chiese, i palazzi e le piazze di Roma rappresentano un punto di riferimento indiscusso, così come le opere pittoriche e scultoree che li arrichiscono. In particolare è nata a Roma l’arte barocca, che si è diffusa attraverso l’Europa ed in larga parte degli altri continenti;
  • (iii): il valore dei siti archeologici di Roma, centro della civiltà che trae il suo nome dalla città stessa, è universalmente riconosciuto. Roma conserva una quantità straordinaria di resti monumentali dell’antichità classica, che sono sempre rimasti visibili e sono in eccellente stato di conservazione, costituendo una testimonianza unica delle varie fasi di sviluppo e delle diverse tipologie architettoniche, urbane e delle arti, che coprono oltre un millennio di storia;
  • (iv): l’intero Centro Storico, così come i singoli edifici, testimonia il succedersi ininterrotto di tremila anni di storia dell’umanità. Il sito si caratterizza per la stratificazione di linguaggi architettonici, la ricchezza di tipologie edilizie e l’originalità dell’articolazione degli spazi urbani, che si integrano con la complessa morfologia dei luoghi. Tra le realizzazioni più significative si possono citare quelle civili (Fori, Terme, cinte murarie e palazzi); quelle religiose dalle basiliche paleocristiane alle chiese barocche; le opere idrauliche (i sistemi fognari, gli acquedotti antichi ed il sistema delle fontane rinascimentali e barocche, fino alle più recenti sistemazioni degli argini del Tevere). Questa complessa e chiara diversità di stili si fonde in un insieme fortemente caratterizzato e capace di evolversi nel tempo;
  • (vi): per oltre duemila anni Roma è stata doppia capitale, secolare e religiosa. Come luogo del potere dell’impero, che si estendeva attraverso tutti i territori del mondo fino ad allora conosciuto, Roma ha rappresentato un centro di civiltà di notevole diffusione le cui maggiori espressioni sono in campo giuridico, linguistico e letterario, tuttora fondamento della cultura occidentale. Roma è anche direttamente legata alla storia della fede Cristiana fin dalle sue origini. Roma è il luogo simbolo e meta privilegiata di pellegrinaggio fin dai primi secoli e ininterrottamente ancora oggi per la presenza delle tombe degli Apostoli, di santi e Martiri e sede dei Pontefici Romani.

Mappa multimediale con tutti i siti interessati:

Descrizione:

(Fonte: whc.unesco.org)

Link whc.unesco.org: http://whc.unesco.org/en/list/91/

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Foto: Unesco.org

Contributi informativi:  Ignazio Caloggero, whc.unesco.org

Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente). Pertinente solo se riferito a beni tangibili con indirizzo associato.
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione