Biosfera Selve costiere di Toscana

Voti, Commenti e Esperienze utente
Dai una valutazione (da 1 a 5)
0.000
Biosfera Selve costiere di Toscana
Data iscrizione: 2004. Modifiche nel 2016

Surface : 43,132.56 ha

  • Core area(s): 8,253.58 ha
  • Buffer zone(s): 16,874.58 ha (terrestrial: 15,927 ha; marine: 947.58 ha)
  • Transition zone(s): 18,004.4 ha

Breve descrizione:

La Riserva della Biosfera Selve Costiere di Toscana si trova lungo la costa mediterranea dell’Italia a ovest di Pisa, tra Viareggio e Livorno, nella regione Toscana. La riserva è ricca di biodiversità che comprende habitat naturali e seminaturali di pianura, comprese dune, zone umide, boschi mesofitici e pinete, e zone agricole con siepi. Questi habitat contengono specie rare altrimenti scomparse dalla maggior parte dell’Italia e della regione mediterranea. I boschi di pianura, rari nel resto d’Italia, coprono vaste aree della riserva.

La protezione degli ambienti dunali è uno degli obiettivi principali della riserva della biosfera. Le dune costiere sono di particolare interesse per la presenza di flora pioniera che consolida la sabbia, specie endemiche e specie animali altamente specializzate. Le dune sono collegate agli habitat interni attraverso molteplici relazioni simbiotiche, in particolare la protezione che forniscono ai boschi contro i forti venti marini. Le zone umide possono estendersi per diverse centinaia di ettari (es. Palude di Massaciuccoli, Lame di fuori) e garantire la riproduzione di numerose specie di uccelli rari come l’airone rosso (Ardea purpurea), il tarabuso (Botaurus stellaris) e l’airone guardabuoi (Bubulcus) ibis). Nelle zone più interne vasti tratti di terra sono stati storicamente utilizzati per l’agricoltura e si sono sviluppati nei secoli passati da zone paludose. La flora di queste aree segue il ritmo della lavorazione del suolo, della gestione della coltivazione, dell’allevamento degli animali e di altre attività agricole.

Caratteristiche socio-economiche
Nella riserva della biosfera vivono circa 70.000 persone principalmente di origine italiana. Questa cifra sale a 315.000 in estate a causa di un grande afflusso di turisti. Le principali attività economiche sono l’agricoltura tradizionale, la produzione (cantieri navali) o le aree ex-manifatturiere (cave, punte) e il turismo. La pianura di Selve Costiere di Toscana è caratterizzata da un complesso mosaico di sistemi economici intensivi e dinamici. Nelle vicinanze sono presenti tre comuni e importanti infrastrutture logistiche, oltre a una fitta rete di imprese agricole, forestali, industriali e artigianali, accanto al terziario.

(Fonte testo: https://en.unesco.org/biosphere)

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Foto:

Contributi informativi:  Ignazio Caloggero, https://www.minambiente.it/,  https://en.unesco.org/biosphere

Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente). Pertinente solo se riferito a beni tangibili con indirizzo associato.
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione