Biosfera Miramare

Voti, Commenti e Esperienze utente
Dai una valutazione (da 1 a 5)
0.000
Luogo
Miramare
Biosfera Miramare
Data iscrizione: 1979. Modifiche nel 1999, 2013

Superficie: 3,060 ha

  • Core area(s): 30 ha (marine)
  • Buffer zone(s): 125 ha (marine: 90 ha; terrestrial: 35 ha)
  • Transition zone(s): 2,905 ha (marine: 1,464 ha; terrestrial: 1,441 ha)

Breve descrizione:

La Riserva della Biosfera di Miramare si trova a circa 7 km dalla città di Trieste in Italia, sul Golfo di Trieste, vicino al confine con la Slovenia. Ha la forma di un promontorio roccioso di origine carsica con scogliere costiere e spiagge. Gli habitat marini di particolare interesse da una prospettiva di conservazione includono la zona di marea, che ospita molte specie endemiche come l’alga bruna Fucus virsoides, e scogliere indisturbate con una fauna bentonica diversificata.

Questa piccola riserva della biosfera non è abitata, tuttavia molti turisti si godono tour subacquei o visitano il castello e il giardino della famiglia Asburgica. Nell’habitat marino si svolgono sia la pesca commerciale che amatoriale e altre attività ricreative.

Caratteristiche ecologiche

La Riserva della Biosfera di Miramare si trova nella fascia costiera della Provincia di Trieste. Comprende una porzione della costa triestina situata tra il promontorio di Miramare e la Baia di Sistiana, e l’area marina circostante. La riserva è lunga circa 11 km, larga da 1 km a 1,5 km verso terra e circa 1,85 km verso il mare. Il paesaggio verso terra abbraccia l’altopiano carsico triestino, che degrada verso il mare, con i tradizionali terrazzamenti modellati da muri a secco e coltivati ​​ad ulivi e vigneti.

I boschi carsici, insieme alle praterie e ai prati aridi, garantiscono alti valori di biodiversità. Sulle pendici meridionali crescono i pini neri in associazione con elementi tipici del bosco carsico.

Il biotopo marino è caratterizzato da Zostera marina e Cymodocea nodos, prati con specie endemiche come il Fucus virsoides. Le rocce calcaree ai margini di Miramare ospitano una colonia di marangone dal ciuffo (Phalacrocorax aristotelis). Altre specie che abitano la riserva sono il granchio giallo della costa (Eriphia spinifrons), l’aragosta europea (Homarus gammarus), la spigola europea (Dicentrachus labrax) e il cavalluccio marino dal muso corto (Hippocampus hippocampus).

Lo scopo della riserva della biosfera è quello di mantenere la diversità biologica nell’ambiente marino circostante Trieste, attraverso attività di ricerca scientifica e monitoraggio. Anche l’educazione ambientale progettata per gli studenti e il pubblico è una delle principali attività della zona.

Caratteristiche socio-economiche

La Riserva della Biosfera di Miramare si trova a circa 10 km da Trieste e circa 20 km da Monfalcone, due importanti siti urbani e industriali. La riserva comprende i piccoli paesi carsici di Prosecco, Contovello e Santa Croce, e il quartiere di Barcola, vicino a Trieste, dove una quota significativa di residenti locali è di origine etnica, culturale e linguistica slovena. Le opportunità offerte dal comune di Trieste hanno attirato una forte crescita residenziale nelle zone limitrofe.

La pesca e il transito e l’accesso alle imbarcazioni sono vietati e solo l’Ente Gestore ed i suoi operatori sono autorizzati a svolgere determinate attività di gestione. Circa 2 ettari sono dedicati ad attività di educazione subacquea.

La riserva ospita anche il Castello di Miramare e il suo parco, costruito per volere dell’arciduca Ferdinando Massimiliano d’Asburgo nel 1856, e oggi attrazione culturale.

Una delle sfide che deve affrontare la riserva della biosfera è coinvolgere tutti i soggetti interessati, come i pescatori tradizionali e la comunità locale, l’industria del turismo, le organizzazioni non governative, le università e i comuni, nella gestione della riserva.

(Fonte testo: https://en.unesco.org/biosphere)

Link Istituzionale: www.riservamarinamiramare.it

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Foto: Di I, Daniel Ventura, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=2236306

Contributi informativi:  Ignazio Caloggero, https://www.minambiente.it/,  www.riservamabaltomolise.it/, https://en.unesco.org/biosphere

Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente). Pertinente solo se riferito a beni tangibili con indirizzo associato.
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione