Siracusa e le Necropoli rupestri di Pantalica

Verified
siracusaepantalica.jpg
Siracusa, SR, Italia
Pantalica
2 Via Santa Lucia alla Badia Siracusa Sicilia 96100 IT

Siracusa e le Necropoli rupestri di Pantalica

Anno di iscrizione nella World Heritage List: 2005

Il sito comprende due parti differenti contenenti reperti di epoca greco e romana: La Necropoli di Pantalica, situata vicino a delle cave a cielo aperto, che contiene più di 5.000 tombe, molte delle quali da datarsi tra i secoli XIII e VII a.C. Nella Necropoli rimangono dei reperti dell’epoca bizantina, così come i reperti dell’Anaktoron (Palazzo del Principe). La seconda parte è invece l’Antica Siracusa, che include Ortigia, il primo nucleo di questa città fondata dai coloni greci arrivati da Corinto nell’ottavo secolo a.C. Sul suolo di questa città (riguardo alla quale Cicerone disse che «era la più grande e bella di tutte le città greche») rimangono i resti del Tempio di Atena (V° secolo a.C.), in seguito convertito a cattedrale. Inoltre, rimangono i resti di un teatro greco, un anfiteatro romano e molte altre costruzioni. Queste testimonianze attestano la turbolenta storia della Sicilia dalla dominazione dei bizantini a quella dei borboni, passando attraverso la dominazione araba, normanna, di Federico II (Hohenstaufen, 1197-1250) e da quella degli Aragonesi. L’antica Siracusa rappresenta una testimonianza unica nel suo genere, dello sviluppo della civilizzazione mediterranea di oltre 3 millenni

I criteri adottati dall’Unesco per l’iscrizione del sito nel Patrimonio dell’Umanità:

Criterio II: I siti ed i monumenti di Siracusa/Pantalica formano un “Insieme”, che costituisce una raccolta unica quale straordinaria testimonianza delle culture del mediterraneo attraverso i secoli e nello stesso spazio.

Criterio III: “L’insieme” Siracusa/Pantalica offre, attraverso la sua straordinaria diversità culturale, una eccezionale testimonianza dello sviluppo della civilizzazione di oltre 3 millenni.

Criterio IV: Il gruppo di monumenti e siti archeologici situati a Siracusa (tra il centro di Ortigia e i vestigi localizzati in tutta la zona urbana) sono il più grande esempio dell’eccezionale creazione architettonica che raggruppa diversi aspetti culturali (Greco, Romano, Barocco).

Criterio VI: L’antica Siracusa era collegata direttamente ad eventi, idee e lavori letterari di eccezionale importanza universale.

Informazioni utili:  

Ubicazione: Sicilia  Siracusa e Pantalica (SR) N37 3 33.984 E15 17 35.016
Documento Unesco:  ICOMOS N. 1200

Pagina web Unesco: Accedi all’area Unesco
Area del sito: 898 ettari
Buffer Zone: 5519 ettari
Piano di Gestione Sito Unesco: Accedi al Piano di Gestione

Guida al sito Unesco : Siracusa e Pantalica

Scopri altro su: Banca Dati dei Siti Unesco

Inserimento scheda: Centro Studi Helios

Nota : Il popolamento delle schede della Banca dati dei Siti Unesco, procede per fasi incrementali:

A: catalogazione e geolocalizzazione, B: informazioni parziali, C: Completa

Questa scheda è ancora incompleta, se lo desiderate potete contribuire il vostro contributo fornendo informazioni e/o immagini anche attraverso il gruppo fb “Data Maps Heritage” o tramite mail: redazione@centrostudihelios.it

siracusaepantalica

valdinoto.jpg
52.56 km
52.32 km
34.59 km
59.94 km
53.33 km
27.46 km
72.07 km
50.36 km
Showing 10 results

Lost Password

Register

Translate »